ANNA MAGNANI

Considerata una delle più grandi interpreti del cinema italiano e non solo, Anna Magnani è stata interprete di famose pellicole di grandi registi come Roma città aperta di Rossellini, Bellissima di Visconti, Mamma Roma di Pasolini. Durante la sua carriera ha vinto numerosi premi come il Nastro d’Argento, il David di Donatello e la sua fama è arrivata fino oltreoceano vincendo nel 1956 l’Oscar come miglior attrice protagonista con il film La rosa tatuata. Diva senza essere diva, Anna Magnani – chiamata affettuosamente Nannarella – diventa negli anni ’50 e ’60 una stella del cinema, grazie a interpretazioni che rimangono nella storia del cinema italiano e non solo, per la sua capacità naturale di stare sulla scena e la sua unica potenza espressiva, che abbinata a una vulcanica romanità la renderà amata a tutte le latitudini. Negli anni ’60 sfiora la partecipazione nel film la Ciociara, ritenendosi troppo matura per il ruolo che passò alla Loren e le fruttò un Oscar nel ’62. 

Read More

Manifesto della poetica pasoliniana, pastiche visivo di arte, letteratura, musica, cinema: se si dovesse pensare ad un film che rappresenta l’essenza di Pier Paolo Pasolini potrebbe essere di certo Mamma Roma. Pasolini immagina per antitesi ogni aspetto del suo film. Ad iniziare dalle scelte attoriali, che lo conducono a circondare una delle migliori interpretazioni di Anna Magnani – secondo il regista la più grande tra le attrici italiane – con le recitazioni ora zoppicanti ora sconvolgenti di dilettanti presi dalla strada. Il contrasto stridente e intenso fra il talento dell’attrice e la genuinità dolorosa dei ragazzi di borgata, espande nello spazio del film la presenza della Magnani, che riecheggia sul set di una Roma vuota e squallida, nella periferia devastata dal boom edilizio di inizio anni ’60. Interamente girato tra Casal Bertone, Quadraro e Parco degli Acquedotti, nella borgata romana che fa da sfondo anche ai suoi più celebri romanzi, Pasolini ambienta una vicenda che ha un carattere persino più trasgressivo di altre sue pellicole estreme.

Regia, soggetto: Pier Paolo Pasolini, 1962 – 102’

Soggetto: Pier Paolo Pasolini, Sergio Citti

Cast: Anna Magnani, Ettore Garofolo, Franco Citti, Silvana Corsini

Lingua originale con sottotitoli in greco

Mamma Roma è un’ex prostituta che ha deciso di porre fine alla vita che faceva per cercare di dare un futuro migliore al figlio sedicenne Ettore. Grazie alle sue sole forze e alla sua grande tenacia decide di allestire un banchetto di frutta e verdura in un mercato della periferia di Roma dove si trasferisce insieme al figlio, ignaro del passato della madre. In questo nuovo ambiente di borgata Ettore stringe rapporti con una compagnia di amici che organizza piccoli furti e, nel contempo, si invaghisce di Bruna, una ragazza più grande di lui e con un figlio. Mamma Roma cerca di fare il possibile per distogliere il figlio da queste compagnie, e da quella di Bruna in particolare, nel tentativo di garantire al figlio una vita migliore della sua. Sembra quasi riuscire nel suo intento quando la situazione torna a complicarsi con il ritorno di Carmine, l’ex protettore di Mamma Roma, intenzionato a sfruttarla nuovamente.

dal 29.01 al 11.02
Online